5 App da utilizzare a Barcellona


Barcellona / domenica, Giugno 20th, 2021

Come rendere più comodo un viaggio attraverso le App

Scommetto che i vostri telefoni scoppiano di App. Il mio ormai non ha più spazio nemmeno per le foto, tante sono le applicazioni che utilizzo. Da quelle per il tempo libero come i social (WhatsApp, Facebook, Messenger, Instagram, Pinterest, Photoshop express) a quelle utili per organizzare la mia giornata o in generale la mia vita (outlook, gmail, trasporti, bici, palestra, banca, duo, zoom, viaggi, food delivery ecc.).

Le App hanno reso la nostra vita decisamente più semplice, perché grazie ad esse riusciamo ad ottenere risultati immediati, senza lo stress di navigare in Google per ore, per poi finire su un sito web non ottimizzato per il cellulare.

Sono convinta che molti di voi possiedono già applicazioni utili per viaggiare e che hanno la tendenza a cercarne delle altre quando si trovano in un posto nuovo, proprio per non rinunciare a quel comfort che l’App sa dare.

App da cellulare

In questo articolo vi svelo 5 applicazioni da scaricare per rendere il vostro viaggio a Barcellona più fruibile.

Le 5 App da scaricare a Barcellona

1. Visit Barcelona

Visit Barcelona è la applicazione ufficiale del turismo di Barcellona e possiede tutte le caratteristiche di una guida cartacea.

Offre informazioni pratica sulla città, la storia, l’arte e la gastronomia. Permette di conoscere tutti i luoghi più emblematici da visitare, compresi quelli fuori Barcellona, ma facilmente raggiungibili in trasporto pubblico. Inoltre, ha una galleria di foto e numerose mappe facili da consultare.

La App su Barcellona è completamente gratuita ed anche in italiano.

2. Citymapper

Citymapper, a mio avviso, è una delle migliori App di trasporto pubblico. Facile da utilizzare e decisamente attendibile, perché sempre aggiornata su eventuali cambiamenti di percorso per sciopero o lavori in corso.

Mostra l’itinerario da fare con tutti i mezzi di trasporto pubblico presenti in città e anche a piedi. In alcuni casi anche con mezzi non prenotabili attraverso la stessa applicazione, ma dalla quale è comunque possibile vederne la disponibilità, come le biciclette pubbliche e il moto sharing.

Questa App non copre solo la rete urbana di Barcellona, bensì circa cento città in tutto il mondo. Una volta scaricata, basta andare in impostazioni e selezionare la città in cui siete e voilà, la App si aggiorna in pochi secondi ed è disponibile per l’utilizzo.

Citymapper, l'applicazione per muoversi a Barcellona

Vi confesso che in alcune città dove Citymapper non è presente, mi è stato possibile comunque realizzare un’itinerario a piedi senza dover scaricare un’ulteriore applicazione o usare google maps.

3. Yego

Barcellona è una città che si presta benissimo alla mobilità eco-sostenibile. Dal 2007 esiste il bicing, il servizio di noleggio pubblico di biciclette per residenti, il quale ha implicato la costruzione di una fitta rete di piste ciclabili in tutta la città.

Da circa tre o quattro anni, inoltre, sono arrivate le moto elettriche condivise e Yego è la marca di una delle tante aziende di moto sharing presenti oggi a Barcellona.

Per poter noleggiare un motorino Yego è necessario scaricare l’applicazione, introdurre i dati richiesti (carta d’identità e carta di debito/credito) e cercare quello più vicino alla propria posizione. All’interno del bauletto ci sono sempre due caschi e dal 2020 anche delle cuffie monouso per capelli e del disinfettante spray.

Vi consiglio di dare sempre uno sguardo alla mappa fornita dalla App per parcheggiare il motorino nell’area giusta ed evitare così le multe e, ovviamente, rispettare tutte le regole previste per guidare in città.

Yego, moto sharing Barcellona

L’App di Yego, oltre che a Barcellona, è presente anche a Valencia, Siviglia, Malaga e Bordeaux. Il costo è di 0,28 centesimi al minuto.

4. The Fork

The Fork (El Tenedor in spagnolo) è un’applicazione legata alla gastronomia, ben conosciuta anche in Italia, ed offre la possibilità di prenotare in migliaia di ristoranti diversi con sconti fino al 50%.

La utilizzo spesso quando sono indecisa in quale ristorante cenare, ho voglia di un menù particolare e perché no, quando voglio risparmiare. A Barcellona funziona benissimo e la scelta è davvero ampia.

L’applicazione permette di filtrare per zona e tipo di ristorante (italiano, asiatico, giapponese, messicano ecc.) ed ha anche una sezione dedicata ai ristoranti di alta gastronomia.

Inoltre, ha un programma fedeltà: più prenotazioni si effettuano attraverso l’App più Yums si accumulano fino a raggiungere 20 o 50€ di sconto. Infine, ha una sezione dedicata ai propri ristoranti preferiti, così da non perderli di vista in futuro, ed una sezione dove inserire la propria recensione con tanto di foto dei piatti degustati.

5. Fever

L’ultima App riguarda l’intrattenimento e si chiama Fever up.

Quando si è in viaggio, a meno che non si chieda ad un locale, non è semplicissimo scovare i migliori eventi in città a cui partecipare e Fever ha sempre tante idee da suggerire.

In Fever troverete biglietti di ingresso, spesso a prezzi scontati, a monumenti, spettacoli, mostre, eventi e numerose esperienze di viaggio.

Tra le esperienze più singolari ci sono quella di noleggiare un auto Lada Niva camperizzata per un fine settimana o un furgone Volkswagen. Oppure, trascorrere una notte in un glamping o in una bolla trasparente per vedere le stelle.

Allora, che mi dite? Pensate siano utili questo genere di App in viaggio?

LEGGI ANCHE : 5 LUOGHI DI BARCELLONA CHE NON TUTTI CONOSCONO

11 Commenti a “5 App da utilizzare a Barcellona”

  1. Comodissime tutte queste app per viaggiare più leggeri pur avendo tutte le informazioni a portata di mano. L’unico neo, almente per quanto mi riguarda, è che non ho mai spazio sufficiente per scaricarle e mi tocca fare ogni volta scelte difficili …

  2. Cosa ho fatto ovviamente? Ovviamente sono andata a scaricarmi tutte le app per provarle e testarle! Alcune possono essere utilissime e geniali, come Yego ad esempio. Altre sono di minore importanza, per le mie abitudini, come The Fork, ma tutte interessanti e utili. Mi sono divertita! Grazie!

  3. Grazie per questa guida! Ho scoperto con piacere Yego e, dato che tra poco partirò per l’Andalusia, sarà comodissima per gli spostamenti più lunghi in città! Grazie dell’articolo!

  4. Molte città europee si sono attrezzate con le app per rendere la visita più semplice ai turisti; noi le abbiamo usate a Budapest e Dublino. Per il momento Barcellona non è nei nostri programmi immediati, ma mi segno tutto perchè non si sa mai!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.