Bruges: Borghi Medievali del Belgio


Europa, I miei viaggi / martedì, Ottobre 27th, 2020

Perché scegliere Bruges

Bruges è il borgo medievale per eccellenza delle Fiandre, una tappa imperdibile del vostro viaggio in Belgio.

È tra le città più romantiche e sognanti d’Europa. I suoi scenari unici e il giusto mix di arte e cultura vi lasceranno a bocca aperta.

Inoltre, vi regalerà anche momenti golosi e alcolici senza precedenti!

Cosa vedere a Bruges

Il centro storico di Bruges è piuttosto piccolo, dunque perfetto per un’escursione di poca durata.

La nostra visita, difatti, è durata all’incirca una mattinata. Siamo partiti in treno da Gand, dove abbiamo alloggiato un paio di notti, e in meno di 20 minuti siamo arrivati a destinazione (prezzo del biglietto solo andata € 6,70/persona).

LEGGI L’ARTICOLO SU GAND: ALTRO BORGO MEDIEVALE DEL BELGIO

All’arrivo, abbiamo seguito le indicazioni verso il centro e a poco a poco abbiamo scoperto scorci bellissimi, stradine e piazze nascoste, siamo entrati in pratica in tutte le cioccolaterie che abbiamo incontrato lungo il cammino (e giuro che non sono poche!) ed acquistato decorazioni natalizie fatte di merletto.

Il Begijnhof (il Beghinaggio)

Uno dei primi scenari incantevoli che abbiamo incontrato è stato il Begijnhof (Beghinaggio): un grazioso cortile circondato di casette bianche e abitato fino agli anni Trenta del Novecento dalle beghine.

Le beghine erano delle donne laiche che diedero vita a un movimento religioso che consisteva semplicemente nel riunirsi in un luogo tranquillo, lontano dal centro, per condurre insieme una vita all’insegna della castità, della fede e del lavoro.

Oggi, il Beghinaggio è stato trasformato in un convento di suore benedettine, ma è possibile accedervi gratuitamente.

Il Beghinaggio e i cigni di Bruges, Belgio

Il Minnewater, il lago degli innamorati

Il secondo scenario, è stato il bellissimo Lago Minnewater, conosciuto anche come il Lago dell’Amore o Lago degli Innamorati, che si trova nei pressi dell’entrata del Begijnhof.

Questo è sicuramente uno dei luoghi più caratteristici e romantici di Bruges, che soprattutto le coppie di innamorati non possono perdersi.

Si dice, infatti, che il ponte settecentesco che sovrasta il lago garantisce amore eterno alle coppie che lo attraversano insieme.

Minnerwater, il lago degli innamorati - Bruges

I migliori photo point

Dopo esserci lasciati il lago alle spalle, siamo entrati nel vivo del centro storico di Bruges e attraversato a poco a poco tutti i suoi meravigliosi canali e angoli più fotografati, come :

  • Il Ponte di Bonifacio
Canale dal Ponte di Bonifacio, Belgio
Questo ponte in pietra (la foto è stata scattata dal ponte e inquadra il canale sottostante) è considerato tra i più romantici di Bruges e si trova accanto alla Chiesa di Nostra Signora.
  • Il Rozenhoedkaai
Rozenhoedkaai, il porticciolo del sale - Bruges
Il porticciolo situato alla confluenza dei canali Groenerei e Dijver, era utilizzato attorno all’anno mille per il commercio del sale, all’epoca una spezia molto preziosa e costosa. Oggi è il punto di partenza delle mini crociere sui canali di Bruges

Le piazze di Bruges

Grote Markt e Burg sono le due piazze principali di Bruges attorno alle quali, un tempo, si svolgevano rispettivamente attività commerciali e attività amministrative e religiose.

Oggi, alcuni edifici storici continuano a svolgere le stesse funzioni di allora, mentre altri si sono trasformati in bar e ristoranti.

Punto di incontro di tutti i visitanti e i locali, le due piazze sono un vero e proprio museo a cielo aperto. Ammirando le facciate delle case e dei palazzi storici è possibile fare un viaggio nel tempo e nell’arte.

Bruges Experience

Viaggiare significa anche vivere delle esperienze uniche. Personalmente, quando visito una città o un paese, cerco sempre di trovare esperienze da fare.

Nel caso di Bruges, l’esperienza principale è stata quella di entrare in tutte le cioccolaterie del centro e provare ogni tipo di pralina (anche le più impensabili!).

Tra le pasticcerie più singolari c’è The Chocolate Line, situata nella piazzetta Simon Stevine. L’ingresso è allestito come se fosse un piccolo museo del cioccolato (macchinari, sacchi di cacao etc.), mentre il bancone posizionato all’interno è uno spettacolo per gli occhi e le papille gustative.

In fase di produzione presso The Chocolate Line di Bruges

Spuntano cioccolatini di tutti i gusti, da quelli classici a quelli più strampalati, che mai avrei immaginato fosse possibile accostare: cioccolato al bacon, cioccolato alla cipolla, al sakè o wasabi. Inoltre, dalle forme particolari, buffe o decorati con immagini o scritte che richiamano i gusti o la provenienza del cioccolato.

Infine, sculture di cioccolato sugli scaffali, proprio come in un museo. Il giorno che abbiamo visitato Bruges era Halloween, per cui, le sculture erano quasi tutte in tema. In particolare, c’erano teschi messicani di ogni genere e decorazione, molto belli!

Museo del cioccolato e il Museo della birra

Se volete scoprirne di più sul cioccolato, oppure, meglio ancora, cimentarvi nell’elaborazione di gustose praline, tartufi o mendiants (dischi di cioccolato con frutta secca), il Museo del cioccolato è ciò che fa per voi.

Il Museo, in Wijnzakstraat 2, è aperto tutti i giorni e offre visite con dimostrazioni o degustazioni oltre a vari tipi di workshop.

Tutt’altro sapore ha il Museo della birra di Burges, in Breidelstraat 3. Il Belgio, si sa, è uno dei maggiori produttori di birra e le birre trappiste e d’abbazia sono le specialità locali che tutti conosciamo.

Il Museo è il luogo ideale per conoscere da vicino tutti i segreti di questa bevanda e ovviamente per degustarne ben 3 pagando solo € 16,00! Si possono degustare anche birre senza glutine e birre analcoliche.

Nello Store, invece, potrete acquistare birre di ogni tipo, incluso quelle ad edizione limitata, oltre a bicchieri, articoli di abbigliamento o regali in tema.

La nostra visita di Bruges è terminata con un croque-monsieur al volo, ma vi consiglio di consultare la pagina web ufficiale del Turismo di Bruges per scoprire altre esperienze da fare in questa incantevole città o per conoscere ancora più a fondo questo piccolo borgo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE L’ARTICOLO SU BRUXELLES: COSA VEDERE IN UN GIORNO

41 Commenti a “Bruges: Borghi Medievali del Belgio”

  1. Cioccolata, birra e romanticismo…cosa chiedere di più! Una fuga romantica a Bruges direi che decisamente un’idea valida da mettere in programma.

  2. Bruges resta per me una favola!
    è stato spettacolare visitarla, era gennaio quindi c’erano alcune decorazioni natalizie!
    bello bello bello!
    poi la cioccolata ragazzi, vogliamo parlare?
    comunque vorrei ritornarci in primavera, secondo me è bellissimo tutto fiorito!

  3. A parte il museo della birra e del cioccolato che visiteremo al volo! Io andrei a bruges per vedere i luoghi che hanno ispirato i fiamminghibe i loro quadri!

  4. Bruges era nella mia lista dei desideri da tempo. Leggendo il tuo articolo mi è entrata ancora di più nel cuore. Visitare tutte le cioccolaterie è un’esperienza che m’intriga molto, io adoro il cioccolato!

  5. Bellissimo borgo, ammiro sempre le foto online, ma non ho mai avuto l’occasione di visitarlo. Spero, con l’anno nuovo di ripercorrere il tuo itinerario!

  6. Posto fantastico, visitato in un freddo inverno di tanti anni fa. Leggere il tuo post mi ha fatto tornare alla memoria tanti bei ricordi, grazie! (anche per la dritta sulla pasticceria, che all’epoca mi sono persa!)

  7. Penso che visitare Bruges mi piacerebbe moltissimo! Ho trovato almeno tre buoni motivi leggendo il tuo articolo: gli scorci romantici, il cioccolato e la birra!! ???

  8. Bruges mi è piaciuta proprio tanto. Atmosfera unica e una gioia per occhi e palato. Fece parte di un breve on the road belga qualche anno fa, insieme a Gand, Bruxelles e Werchter (dove partecipammo a un festival), ma tra tutte Bruges mi rimase nel cuore per quella sua aria vagamente fiabesca. Sono d’accordo con te quando dici di fare esperienza di un luogo. Non so quanto cioccolato abbiamo portato a casa come ricordo e quante gauffres abbiamo assaggiato!

  9. Sono stata a Bruges qualche anno fa per le vacanze di Natale. E’ stata una vacanza meravigliosa, a dir poco! Uno di quei posti che ti resta nel cuore. Grazie di avermelo ricordato con le tue foto e le tue descrizioni

  10. Non sono mai stata a Bruges, è una meraviglia! Le tue foto sono fantastiche. Mi ha molto colpita la descrizione delle beghine, un movimento particolare, una scelta forte e coraggiosa. Riusciremmo a fare lo stesso in questi giorni?

  11. Sono stata in Belgio, ma non a Bruges. Questo Paese mi ha conquistato e non vedo l’ora di tornare a viaggiare per girarlo in lungo e in largo. Poi si aggiunge una buona birra belga e il viaggio è perfetto. Bruges mi ispira molto anche d’inverno, con la magia del Natale.

  12. Leggo i tuoi articoli ed ho sempre più nostalgia; l’altro giorno ho commentato Gand, ora sono qua con Bruges che era la seconda meta prevista per la nostra vacanza estiva. Sono sempre più convinta di dover fare questo viaggio e speriamo davvero che la prossima estate sia quella buona. Tra l’altro non sapevo del Museo del cioccolato e della birra e ovviamente li inserirò nella visita.

  13. Museo del cioccolato? Arrivo!! A parte ciò, Bruges mi hanno detto in molti che è più carina e caratteristica di molte altre città del Belgio: io non posso dire nulla in quanto sono stata solo una volta a Bruxelles e quindi non ho metri di paragone, ma dalle tue fotografie si intuisce la sua bellezza delicata e particolare!

  14. Bruges doveva essere la destinazione del nostro viaggio di novembre, ma vista l’attuale situazione abbiamo preferito rimandare. Con i tuoi scatti hai riconfermato la nostra scelta: una destinazione affascinante che ha davvero molto da offrire!

  15. Bruges è uno dei luogi più romantici che io abbia mai visto. E per aumentare il romanticismo si aggiunge una buona dose e qualità di cioccolato, che addolcisce il tutto. Sono golosa e amo viaggiare. Cosa potrei chiedere di più?

  16. Sogno di visitare Bruges con mio marito per un weekend romantico! Sembra veramente una cittadina splendida con diverse attrazioni e non vedo l’ora di visitarla!

  17. Saremmo dovuti essere a Bruges a Pasqua dello scorso anno, ma un virus cattivo ci ha fatti rimanere chiusi in casa. Avevo elaborato un itinerario dettagliato come questo, e leggendo il tuo articolo mi sto mangiando le mani! Quando potrò riprendere a viaggiare in tutta serenità???

  18. Il Belgio è una meta che mi ispira tantissimo. Bruges la conosco di fama e infatti ho sempre visto delle immagini stupende. Mi è piaciuta molto la tua idea di fare tappa nelle cioccolaterie: anche se non amo i dolci, per il cioccolato faccio sempre un’eccezione, soprattutto nei casi di accostamenti particolari.
    Il Museo della Birra me lo segno!

  19. Assagguare i cioccolatini più strani sono proprio quello che mi ci andrebbe in questo periodo! Comunque a parte questo da tutto quello che hai potuto vedere come paesaggi, luoghi , ponti e laghi puoi capire perché è nato proprio qui il movimento artistico dei fiamminghi

  20. Non ho mai considerato il Belgio come una potenziale destinazione per i miei viaggi; però le tue foto mi hanno fatto cambiare idea e chissà, potrei aggiungerlo alla mia lista dei desideri.

  21. Bruges è davvero meravigliosa, e poi si presta per fare degli scatti incredibili grazie ai riflessi che si formano sull’acqua calma dei suoi canali. Davvero una città molto piacevole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.